Articoli nel mese di dicembre 2013

Il Quadrifoglio di dicembre è arrivato!

Finalmente, dopo una lunga attesa, il Quadrifoglio torna a circolare tra i banchi di scuola! Oggi infatti il primo numero dell’anno è stato distribuito tra le classi e, come scritto nella prima pagina del giornale, potrete per la prima volta commentare gli articoli offerti dalla nostra redazione alla fine di questo articolo.
Ora vi lascio all’editoriale di questo numero:

Continua a leggere...

Seminario di formazione Consulta

I due giorni di seminario di formazione del nuovo biennio della consulta provinciale di Vicenza sono stati per noi rappresentanti incredibilmente utili e stimolanti.
Prima di tutto abbiamo potuto conoscerci meglio tra noi e abbiamo avuto il tempo di pensare a come organizzare questi due anni per il nostro liceo, imparando a fare le prime scelte insieme, traendo anche ispirazione da Giovanni Zambon, ex presidente CPS (Consulta Provinciale degli Studenti), e Manuel Remonato, tutor della consulta.

Continua a leggere...

Venezia 70: diplomata allo sbaraglio

Recensioni di Cecilia Meledandri, ex direttrice del Quadrifoglio, che ha partecipato alla Mostra del cinema di Venezia del 2013.

La prima parte dell’articolo è contenuta nel primo numero del Quadrifoglio

Continua a leggere...

Intervista ai rappresentanti d’istituto

 La versione completa dell’intervista! (Nel primo numero del Quadrifoglio ne trovi una versione ridotta!)

Dopo una strenua lotta a ‘colpi di dibattito’, i ‘vincitori’ dell’ambito ruolo di rappresentante sono pronti per rispondere a poche (si come no) domande per voi.

Continua a leggere...

Soluzioni giochi Quadrifoglio

Avete già fatto tutti i giochi del Quadrifoglio di oggi? E volete scoprire se li avete fatti giusti? O non siete riusciti a trovare la frase nascosta nel Quadriword? Apri questo articolo per vedere le soluzioni dei giochi del nuovo Quadrifoglio!

Continua a leggere...

Dibattito sui forconi

I Forconi… Scopri di cosa si tratta! Disponibili gli articoli scelti dai nostri rappresentanti di istituto come i più significativi riguardo le manifestazioni sui forconi.
Continua a leggere...

Dibattito sul dislocamento scolastico

Diponibile la relazione del dibattito fatto dalle classi del nostro liceo riguardo il dislocamento scolastico.

Un’agitazione dei nostri coetanei che non può passare inosservata. Di “staffetta di occupazioni” ha parlato il Giornale di Vicenza. Partiti da quest’inevitabile presa di coscienza, noi rappresentanti d’Istituto ci siamo sentiti in dovere di far capire ai nostri compagni cosa sta veramente succedendo.

Continua a leggere...

Nobiltà

Tutti là fuori trovavano l’anima gemella. Ma non lui, lui era solo. Tutto sommato, gli stava bene così: non aveva mai avvertito la necessità di qualcuno che gli volesse bene, né desiderava mischiarsi alla plebaglia sottostante. Era solo dalla nascita, ed era stato educato a sentirsi superiore alla gente comune, così aveva finito per sviluppare quel sentimento di alterigia o forse vera xenofobia tipico dei nobili. Non era una cattiva persona in sé, anzi, si comportava sempre con compostezza e formalità, ma non lasciava mai una buona impressione. Del resto, cosa si può pensare di qualcuno che si tiene sempre a un metro di distanza e non toglie mai i guanti, come se temesse il contatto fisico? Quando poi si trattava di utilizzare abiti o strumenti appartenuti ad altri, diventava intrattabile e blaterava paranoie di ogni genere.

Continua a leggere...

Assemblea studentesca | Giovedì 12 Dicembre

Ed ecco a voi il programma della prossima assemblea d’istituto!

L’assemblea è divisa in 2 parti: la prima parte, prima dell’intervallo, comprende attività di dibattito e formazione.
La seconda, dopo l’intervallo, ha natura ludico-formativa. Tutti i film della prima parte comprendono anche un dibattito.

Durante l’assemblea è proibita qualsiasi attività di studio individuale e non (compresi compiti e interrogazioni, scritti e orali) che non sia prevista dal prospetto.

Continua a leggere...

La scuola è viva

Il dimensionamento scolastico: l’opinione di uno studente del nostro liceo.
E voi cosa ne pensate? Commentate o inviateci un articolo!

Esiste un limite oltre il quale non si può andare. La situazione economica in cui versa l’Italia ci obbliga a sottoporci coscienziosamente a dei sacrifici: ma abbiamo la sicurezza che questi sforzi miglioreranno la nostra condizione? Cadiamo per rialzarci, o per rimanere a terra?

Continua a leggere...